Fontina d’Alpeggio DOP Sottovuoto 1 Kg

24,50 

Categoria:

Descrizione

La  vera Fontina d’Alpeggio

Descrizione: Formaggio grasso, a media o lunga stagionatura, a pasta semidura e crosta lavata.

Ingredienti: latte, sale, caglio, fermenti lattici. STAGIONATURA: minimo 90 gg.

Quantità:1 Kg.

Dettagli: La Fontina DOP prodotta in alpeggio si basa ancora su moltissime lavorazioni manuali. Per questo si tratta di un prodotto ancora più prezioso, pregiato e raro, frutto del duro lavoro di pastori e casari che lavorano rispettando l’antica tradizione valdostana.

In Valle d’Aosta sopravvive una pratica antica che consiste nella monticazione delle vacche lattifere in alpeggio. D’estate, i bovini vengono condotti a pascolare in montagna per trovare la frescura delle vette, l’acqua pura e il profumo delle erbe. Condizioni ideali per la produzione di un latte che ha una qualità superiore e di un formaggio dall’aroma e dal sapore impareggiabili.

100 giorni tra profumi di fiori, erba fresca e aria pura

Da secoli, durante i mesi caldi, le mandrie di bovini vengono condotte in alta montagna per brucare i vasti pascoli in quota, di cui la Valle d’Aosta è ricca. Tradizionalmente, il periodo dell’alpeggio inizia ai primi di giugno e termina il 29 settembre, in occasione della festa di San Michele. La stagione dell’alpeggio dura circa 120 giorni e permette ai capi dei vari allevamenti, solitamente divisi in mandrie da 80-150 bovine, di pascolare in un clima fresco e di godere di erba in abbondanza.

L’erba dei pascoli alpini è più bassa rispetto a quella in valle, ma molto nutriente e ricca di fiori. Ne consegue un latte grasso e aromatico, capace di dare ai prodotti caseari come la Fontina DOP prodotta in alpeggio un aroma e un gusto unici. L’alpeggio, inoltre, offre un ulteriore vantaggio: mentre le mucche pascolano in montagna, a valle si possono sfalciare i prati e accumulare scorte di fieno per l’inverno.

In altura tutto è più difficile, ma il risultato è un formaggio pregiato

In altura nulla può essere lasciato al caso. Per questo, l’organizzazione degli alpeggi deve essere precisa e scrupolosa. Accanto al pastore ci sono l’aiuto pastore, il casaro – che gestisce la produzione della Fontina DOP – e gli stagionatori, che si occupano della salatura. C’è poi chi si occupa dell’irrigazione e della manutenzione dei ruscelli, della pulizia delle stalle, del trasporto di viveri e materiale vario e della mungitura, che viene effettuata due volte al giorno.

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg